LITURGY

Ls007 – La musica nella liturgia bizantinae e consacrazione di una chiesa

Luca Pieralli

Informazioni sul corso

Professore: Luca Pieralli, lp63@libero.it
Programma: 2nd sem.

Contenuto

Si esaminerà il ruolo della musica liturgica nel quadro della Divina Liturgia bizantina, come espressione di fede, “strumento” di approfondimento spirituale, richiamo alla bellezza. Si analizzeranno, sotto il pro lo musicale, alcune preghiere cantate (il Tropario, il Condacio, il Canone, l’inno Acathistos). Si cercherà di presentare anche le speci cità del- la musica liturgica nelle diverse tradizioni (orientali) e nei ri- spettivi paesi (Grecia, Egitto, Siria, Etiopia e Russia).

Scopo

Mostrare la portata religiosa e spirituale della musica liturgica attraverso le diverse forme utilizzate nella liturgia bizantina.

Bibliografia

R. allorto, Storia della musica, Milano 1974;

A. gastoué, Introduction à la paléographie musicale byzantine, Parigi 1907;

C. høeg, La notation ekphonétique, Copenhague 1935;

I. iVanoV, La musica bizantina, immagine della fede, Messina 2008; J.B. rebours, Traité de psaltique. Théorie et pratique du chant dans l’Église grecque, Parigi 1906;

M. sciambra, Caratteristiche strutturali dei canti litur- gici della tradizione degli Albanesi di Sicilia, Roma 1963;

G. scialhub, La musica ieratica greca, Livorno 1903;

L. tardo, L’antica melurgia bizantina, Grottaferrata 1938;

O. tiby, La musica bizantina, Milano 1938;

E. wellesz, Die byzantini- schen Lektionszeichen, Francoforte 1929.