STORICA

SA017 – Il Concilio di Mosca del 1917- 1918

H. DESTIVELLE

Informazioni sul corso

Professore: Hyacinthe Sestivelle, OP hdestivelle@christianunity.va

Programma: Ven. V-VI, 2° sem., 2 cr., 3 ECTS

Contenuto

Il 2017 segnerà il Centenario del Concilio di Mosca del 1917-1918. Primo in Russia dopo due secoli, questo concilio fu la conseguenza della rinascita della teologia russa all’inizio del XX secolo e rimane per la Chiesa ortodossa russa un punto di riferimento. Guidato dall’ideale della sobornost’ [conciliarità], esso coinvolse non solamente i vescovi, ma anche centinaia di sacerdoti e di laici. Paragonato al Concilio Vaticano II, il Concilio di Mosca sollevò molti dibattiti su tempi che stupiscono oggi per la loro attualità: il ruolo dei laici nella Chiesa, la relazione tra Chiesa e Stato, la posizione della donna, l’unità dei cristiani. Nonostante le circostanze storiche del momento, esso riuscì a prendere decisioni che permisero di dare all’ecclesiologia russa della conciliarità forme istituzionali: il ristabilimento dei concili, del patriarcato, della parrocchia.

Scopo

Illustrare le origini, il funzionamento, le decisioni e la ricezione di tale Concilio.

Bibliografia

H. Destivelle, Le Concile de Moscou 1917-1918, Paris 2006 [con i decreti del Concilio]);

 

Id., La Chiesa del Concilio di Mosca (1917-1918), Magnano 2003;

 

Id., Les sciences théologiques en Russie, Paris 2010