STORICA

SP022 – Il Patriarcato ecumenico di Costantinopoli nei secoli XIII-XV

L. PIERALLI

Informazioni sul corso

Professore: Luca Pieralli lp63@libero.it

Programma: Gio. V-VI, 2° sem., 2 cr., 3 ECTS

Contenuto

Il corso si propone di indagare uno dei periodi più complessi della storia del Patriarcato ecumenico. Il periodo in esame si apre con gli anni della conquista latina di Costantinopoli del 1204 e la conseguente vacanza sul trono della Grande Chiesa e si chiude con la conquista turca del 1453. Considereremo le principali istituzioni del Patriarcato, concentrandoci sul ruolo svolto dalla Synodos endemousa. Gli eventi principali esaminati con l’aiuto delle fonti saranno: lo scisma arsenita e giosefita; la reazione del Patriarcato di fronte all’unione di Lione voluta da Michele VIII; il Palamismo; i rapporti tra patriarca e imperatore in un periodo che vede la decrescita dell’Impero e l’estensione del Patriarcato. Una particolare attenzione sarà riservata alla testimonianza del Registro patriarcale d’età paleologa.

Scopo

Mostrare come lo studio storico e critico degli eventi indicati possa favorire una migliore comprensione di molti problemi al centro dell’odierno dialogo ecumenico.

Bibliografia

R. Janin, Constantinople. Patriarcat grec, in Dictionnaire d’Histoire et de Géographie Ecclésiastique, vol. XIII, coll. 629-754;

 

M.H. Blanchet & M.H. Congourdeau & D.I. Mureṣan (ed.), Le Patriarcat oecuménique de Constantinople et Byzance hors frontières (1204-1586), in Dossiers Byzantins, vol. XV.