HISTORY

Sp024 – L’evoluzione della legislazione nell’Impero e nella Chiesa dal IV al X secolo

Vincenzo Ruggieri, SJ

Informazioni sul corso

Professore: Vincenzo Ruggieri, SJ, eruggieri1950@libero.it
Programma: 2nd sem.

Contenuto

L’impero Romano prima, e in seguito tutta la Chiesa, utilizzava la legge per regolare la vita sociale del citta- dino e del fedele. Se la legge civile si avvaleva di costituzioni imperiali, di editti o rescritti, la Chiesa da parte sua foggiava i canoni, emanati soprattutto in occasione di concili ecumenici (a parte quelli dei Santi Padri e patriarchi). Poiché la raccolta della legge ci è pervenuta nei “codici” o negli atti dei concili, si cercherà di prendere conoscenza delle collezioni (imperiali ed ecclesiastiche) e di vederne lo sviluppo e la loro applicazione attraverso i secoli.

Scopo

L’intento che si persegue verte sulla conoscenza di queste fonti, per sapere come esse cercavano di regolare la vita sociale ed ecclesiale (stretto legame con il diritto canonico), come oggi le dobbiamo leggere, interpretan- done le origini e le cause, per valutare se e come esse abbiano lavorato per il benessere di tutta la compagine sociale ed ec- clesiastica.

Bibliografia

Il codice Teodosiano, Il Codice e le Novelle di Giustiniano;

l’Egloga di Leone III, Le Basiliche (le edizioni saranno segnalate durante il corso). Per la Chiesa: P.P. Joan- nou, Discipline générale antique, voll. I,1-2; II, Grottaferrata 1961-62.