HISTORY

Ss015 – Agiogra a siriaca e arabo-cristiana

Željko Paša, SJ

Informazioni sul corso

Professore: Ž. Paša, SJ pasa@pontificio-orientale.it
Programma: Mer. V-VI, 2017/18, 2° sem., 2 cr., 5 ECTS

Contenuto

Sebbene redatte in un linguaggio diverso da quello della storiografia, le vite dei santi si possono considerare anche come fonti storiche. Nella tradizione siriaca esse assumono particolare rilevanza quando sono tradotte da altre lingue (soprattutto dal greco), poiché forniscono notizie contemporanee al periodo cui risale la traduzione. Nel mondo arabo-cristiano le fonti agiografiche, scritte in linguaggio apocalittico, contengono preziose informazioni, che talvolta non figurano altrove, in merito all’oppressione dei cristiani sotto il dominio musulmano.

Scopo

Esaminare alcune agiografie scritte direttamente in siriaco o in arabo, o tradotte in queste lingue, per comprendere quanto di storico possa nascondersi in esse.

Bibliografia

S. Brock, Saints in Syriac: A little-tapped resource, in JECS 16 (2008) 181-196; R. Doran, Stewards of the poor: The Man of God, Rabbula and Hiba in fifth-Century Edessa, Michigan 2006; J. C. Lamoreax (ed.), The Life of Stephen of Mar Sabas (CSCO 578-579/Ar. 50-51), Lovanii 1999.