TEOLOGICO-PATRISTICA

Tp003 – Introduzione all’esegesi patristica

Rafael Zarzeczny, SJ

Informazioni sul corso

Professore: Rafael Zarzeczny, SJ, rafal.zarzeczny@gmail.com
Programma: 1st sem.

Contenuto

Per i Padri della Chiesa essere cristiano vuol 47Facoltà S.E.O. dire conoscere Dio mediante la Sacra Scrittura, parlare di Lui in modo corretto e vivere secondo la sua Parola. Nel corso saranno affrontati i seguenti argomenti per la storia dell’esegesi biblica nei primi secoli della Chiesa:

  • Sacra Scrittura degli ebrei e dei cristiani: testi e/o traduzioni;
  • princìpi dell’esegesi rabbinica;
  • interpretazione tipologica, allegorica e letteraria;
  • generi letterari e aspetti retorici nell’interpretazione biblica dei Padri;
  • modelli ermeneutici e loro influsso sulla discussione teologica;
  • i maestri dell’esegesi: Ireneo, Origene, Gregorio di Nissa, Cirillo d’Alessandria, Teodoro di Mopsuestia, Giacomo di Serug;
  • le caratteristiche dell’ambiente latino;
  • la lettura dei testi sacri nello gnosticismo;
  • gli apocrifi come genere esegetico;
  • dalla Bibbia alla liturgia e alla spiritualità secondo i Padri.

Scopo

Approfondire la conoscenza delle diverse vie esegetiche nel periodo patristico, lo sviluppo della terminologia e il suo influsso sul dibattito teologico, sulla vita liturgica e sul patrimonio letterario, con particolare attenzione all’Oriente cristiano.

Bibliografia

J. Froelich, Biblical Interpretation in the Early Church, Philadelphia 1985;

H.S. Hovhanessian (ed.), The Old Testament as Authoritative Scripture in the Early Churches of the East, New York 2010;

Ch. Kannengiesser, Handbook of Patristic Exegesis; I-II, Leiden & Boston 2004;

E. Norelli, La Bibbia nell’antichità cristiana: da Gesù a Origene, Bologna 1993;

M. Simonetti, Lettera e/o allegoria, Roma 1985;

A. Quacquarelli, Retorica ed esegesi biblica, Bari 1996;

D. Warren (ed.), Early Christian Voices in Texts, Traditions, and Symbols, Boston & Leiden 2003.