TEOLOGICO-PATRISTICA

TP008 – Escatologia orientale

G. MARANI

Informazioni sul corso

Professore: Germano Marani, SJ, g.marani@tiscali.it

Programma:  Mar. I-II, 2° sem., 2 cr., 3 ECTS

Contenuto

Dopo un excursus sull’escatologia dei primi secoli, gli enunciati dogmatici dei concili e gli scritti di alcuni Padri, ci introdurremo nella teologia escatologica partendo dalla Scrittura e dalla prassi liturgica delle Chiese: la morte, la vita dopo la morte, la risurrezione, il giudizio personale e universale, la seconda venuta di Cristo, la comunione dei Santi, la discesa agli inferi, la risurrezione dei corpi e la trasfigurazione finale dell’universo. La dimensione escatologica sarà illuminata dall’esegesi dell’Apocalisse con attenzione alla teologia della storia, alla relazione tra Apocalisse e millenarismo, alla questione dell’apocatastasis, al rapporto tra pneumatologia ed escatologia, alla virtù della speranza.

Scopo

Presentare la teologia escatologica della Chiesa bizantina, senza escludere gli apporti delle altre tradizioni.

Bibliografia

Gregorio di Nissa, L’anima e la resurrezione, Roma 1989;

 

R. Žužek, La transfiguración escatológica del mundo visibile en la teología rusa, OCA 209, Roma 1980;

 

S. Bulgakov, Apokalipsis Ioanna. Opyt dogmatičeskogo istolkovanija, Paris 1948;

 

T. Špidlík, Maranathà. La vita dopo la morte, Roma 2007;

 

A. Men, Čitaja Apokalipsis, Mosca 2000;

 

I. Alfeev, La Discesa agli Inferi, Magnano 2006.