TEOLOGICO-PATRISTICA

TS018 – Il fondamento cristiano della cultura europea dall’Oriente all’Occidente

G. MARANI

Informazioni sul corso

Professore: Germano Marani, SJ g.marani@tiscali.it

Programma:  Mer. V-VI, 2° sem., 2 cr., 5 ECTS

Contenuto

Ha senso parlare di Europa in un mondo globalizzato? Il concetto di Europa è geografico o culturale-storico? Come si manifestano i fondamenti cristiani della cultura europea: la persona, la libertà, la misericordia? Quale relazione esiste fra i popoli d’Europa e le Chiese del Mediterraneo? Sono gli europei un “popolo di terremotati” (Jan Patočka)? Sono preparati al dialogo interculturale? Quale visione si ha della laicità? Quale contributo dalle Chiese orientali all’incontro con popoli diversi? L’esperienza di convivenza fra popoli e Chiese in Libano è un messaggio anche per l’Europa?

Scopo

Mostrare che si tratta di una questione soprattutto antropologica, e che il richiamo alle radici cristiane dell’Europa non è una pretesa di primogenitura, ma un atto di grande fiducia nell’uomo, dall’est all’ovest, da parte della Chiesa e delle Chiese.

Bibliografia

A. Pacini (ed.), L’Ortodossia nella nuova Europa: dinamiche storiche e prospettive, Torino 2003;

 

J. Ratzinger, Europa. I suoi fondamenti oggi e domani, Cinisello B. 2005.